Assicurazione

Quando conviene stipulare un’assicurazione casa in affitto

modellino di casetta su calcolatrice

L’articolo 1590 del Codice Civile stabilisce che, nel momento in cui un contratto di locazione arriva alla sua data di scadenza, l’affittuario è tenuto a riconsegnare al proprietario un’abitazione che non presenti alcun danno ed è tenuto a risarcire al proprietario eventuali danni provocati alla stessa. Per questo motivo, non è da sottovalutare l’importanza di stipulare un’assicurazione casa anche per chi vive in affitto.

Molte compagnie assicurative che offrono assicurazioni sulla casa prevendono anche polizze dedicate appositamente agli affittuari, da sottoscrivere al momento della firma del contratto di locazione. Così come esiste una polizza assicurativa che tutela i locatori dal rischio che gli inquilini non paghino l’affitto, è stata messa a punto un’assicurazione casa in affitto che tutela gli affittuari.

I locatari possono sottoscrivere delle polizze a garanzia del cosiddetto rischio locativo. I danni alle persone o alle cose coperti da queste polizze sono quelli derivanti, ad esempio, da incendi, perdite di acqua, esplosioni causate da fughe di gas, scariche di corrente, corto circuiti e via discorrendo.

Questo tipo di assicurazione offre due tipologie di garanzia, a seconda che i danni siano provocati da fattori esterni o se siano causati dal locatario, seppur inavvertitamente. Nel primo caso, l’assicurazione risarcisce all’inquilino i danni subiti dai suoi beni. Nel caso in cui invece i danni sono stati causati dall’affittuario medesimo, l’assicurazione provvede ad erogare al proprietario la somma che gli spetta.

Esiste la possibilità di integrare la polizza casa con la garanzia del ricorso terzi. In questo modo, qualora dovessero subire danni anche gli appartamenti confinanti o i beni di terzi, l’assicurazione provvederebbe a corrispondere un risarcimento.

Le polizze a rischio locativo si possono personalizzare aggiungendo altre garanzie, come, ad esempio, quella contro il rischio di furto, che prevede un risarcimento in caso di tentativo di furto e di furto vero e proprio all’interno dell’appartamento, e quella per la responsabilità civile, che copre gli eventuali danni causati a terzi dai membri del nucleo familiare.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top